Il Garmin vivosmart 3 nel Test

Il Garmin Vivosmart 3 e ‘ il successore del Vivosmart HR in cerca di Stress. Il braccialetto di Fitness ha tutte le funzioni del suo predecessore, comprese le misurazioni periodiche della frequenza cardiaca, oltre a misurare il livello di Stress durante la giornata. Se le nuove funzioni sono utili e funzionano bene nella pratica, è possibile consultare il nostro rapporto di prova sul Garmin Vivosmart 3.

Trasformazione e portata delle forniture

Vivosmart 3, venduto da Garmin come localizzatore di attività, è di 197 mm x 18,5 mm x 9,8 mm e pesa solo 20,4 grammi. È dotato di un Display OLED Touchscreen ed è costituito da un materiale siliconico morbido.

Trasformazione e portata delle fornitureIl Vivosmart 3, come il suo predecessore, è caratterizzato da un trattamento di alta qualità e dà Un’impressione solida. Rispetto al precedente, il braccialetto è diventato più sottile. E ‘impermeabile fino a 50 metri e, grazie a una cinghia della fibbia, e’ molto stretta al polso. Sfortunatamente, sia il braccialetto che il Display sono molto sensibili alla polvere.

Il comfort in generale e ‘molto buono, ma a volte il nostro Tester si e’ persino dimenticato di avere il braccialetto sul braccio. Il braccialetto, infatti, non solo è più magro, ma è anche più piatto nella parte principale e quindi, ad esempio, non si appende più spesso alle maniche.

Il Garmin Vivosmart 3 contiene, oltre al braccialetto, un Manuale di avviamento rapido e un cavo di ricarica USB e Sync.

Il trattamento e L’ottica dei braccialetti e dei cavi di carico sono nel complesso positivi e positivi.

Gli Elementi

Il successore di Vivosmart HR misura i passi, il sonno, le calorie, i piani e la distanza. Esso dispone inoltre di una misurazione continua della frequenza cardiaca e segnala le comunicazioni dallo Smartphone (chiamate in entrata, varie app, SMS, calendario e posta elettronica). Inoltre, l’applicazione musicale dello smartphone può essere controllata e viene supportata anche la “trova la mia funzione telefonica”.

Come nuova funzione, misura il livello di Stress per tutta la giornata. Sfortunatamente, il fabbricante non spiega esattamente come viene calcolato il livello di Stress. Il fattore determinante è probabilmente la determinazione permanente della variabilità della frequenza cardiaca. Piu ‘il battito cala in silenzio, piu ‘basso e’ il livello di Stress.

Gli ElementiIl Vivosmart 3 misura il VO2max e il livello di Fitness durante L’esercizio continuo e registra le repliche, le fasi di riposo e i set durante L’esercizio. Riconosce anche alcuni esercizi di fitness conosciuti in modo automatico.

Anche i timer e il cronometro sono degli elementi. Il display OLED non è permanente, ma visibile solo in caso di utilizzo.

Purtroppo, neanche il GPS del Vivosmart 3 è integrato, quindi durante l’allenamento bisogna fare affidamento sul cellulare, sul contorno e sulla stima del percorso. Sarebbe bello se, in futuro, Garmin riuscisse almeno a collegare e utilizzare i braccialetti con il GPS dello smartphone, come per esempio nel caso di Fitbit.

Uso Orale

Installazione e sincronizzazione

La Garmin Connect App (per iOS, Android e Windows Phone) o, in alternativa, il Computer (Windows e Macintosh OS) può creare e sincronizzare Vivosmart 3.

Dopo la prima installazione, che impiega pochi minuti, i dati di attività possono essere sincronizzati senza fili su Bluetooth in qualsiasi momento. Questo sistema funziona più facilmente e più rapidamente che per alcuni prodotti concorrenti.

Gestione E Utilizzo

Il Garmin Vivosmart 3 è dotato di un Display OLED attivato dalla gestazione e dalla carta da parati e può essere utilizzato attraverso un semplice contatto. La cameriera si spiega da sola e ricorda molto uno Smartphone. A differenza del precedente, non c’è più un pulsante.

Il Display e ‘completamente invisibile quando non lo usi, quindi non e’ piu ‘ possibile leggere L’ora. Il Display disabilitato risparmia la batteria e lascia che il braccialetto di Fitness sia discreto. Sollevando o ruotando il polso, il Display si attiva automaticamente. Purtroppo, il nostro dispositivo di prova non funziona sempre in modo del tutto affidabile.

Gestione E UtilizzoIl Display si attiva automaticamente anche nei messaggi e negli allarmi. Il Display di Touchscreen è azionato da diversi gesti di Consiglio, di pulitura e di doppia indicazione. Le funzioni aggiuntive possono essere attivate con un allungamento delle dita.

Purtroppo, il Display non è sempre ben leggibile e spesso la funzione di lavaggio è ipersensibile o assente. In questo modo, l’utente può anche pulirsi dall’alto verso il basso e il Vivosmart lo riconosce come uno spazzolino laterale. Ciò, naturalmente, è irritante durante L’attività e rende molto difficile il funzionamento.

Misurazioni E Precisione

Il braccialetto di Fitness misura i passi, le calorie consumate e altre cose del Test.

Con il riconoscimento del movimento MoveIQ, il braccialetto di prova riconosce da solo movimenti semplici come camminare, andare in bicicletta e il comportamento del sonno. Con il Vivofit 3 e altri braccialetti Fintess di Garmin, questa tecnica non ha ancora funzionato molto bene.

Come si è detto, Vivosmart 3 misura la capacità di sopravvivenza del VO2max e informa immediatamente il suo portatore dei suoi progressi personali. Tuttavia, per ottenere dati affidabili, bisogna fare un Test di 15 minuti al giorno per un paio di giorni. Purtroppo non riusciamo a capire con esattezza se i valori rilevati siano sostenibili.

Il tachimetro funziona in modo molto affidabile e non ci sono guasti, almeno per i workout che non comportano movimenti intensivi delle braccia. Durante l’allenamento di corsa, la frequenza cardiaca misurata differisce in media solo di +-5 battiti rispetto a quella del Garmin Vivoactive HR. Anche in confronto diretto con una cintura polare toracica, la misurazione della frequenza cardiaca durante L’esercizio è molto accurata.

Misurazioni E PrecisioneA differenza di molti altri braccialetti di Fitness, il Vivosmart 3 in teoria è adatto anche allo sport kraft. I Bodybuilder beneficiano di funzioni pratiche quali il tracciamento di set, periodi di riposo e ripetizioni. Alcuni tipi noti di esercizio sono riconosciuti automaticamente dal bracciale fitness e, purtroppo, contati in modo più o meno preciso. Ma non funziona sempre, e devi essere tu a dare una mano con l’App. Anche gli esercizi di gamba non sono contati automaticamente, ma possono essere registrati manualmente.

Il livello di Stress misura la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) in quattro fasi. Il nostro Test ha funzionato solo in parte, spesso non abbiamo trovato nessun livello di stress sul braccialetto e, a quanto pare, non abbiamo trovato nessun risultato.

La Motivazione

Il Vivosmart 3 stimola il suo portatore a muoversi regolarmente. Se il riposo è troppo lungo, il braccialetto si fa vivo con un segnale o una vibrazione. Se l’istituzione raggiunge i suoi obiettivi, ottiene risultati positivi e li incoraggia a proseguire.

L’App “Garmin Connect”, molto valida e chiara, permette di assegnare premi virtuali e di condividerli con amici collegati. L’applicazione aumenta ulteriormente la motivazione delle diverse funzioni analitiche.

Il Garmin vivosmart 3 nel Test: la conclusione

Conclusioni del test

Il Vivosmart 3 di Garmin ha tutte le funzioni del suo predecessore e alcuni nuovi elementi. Offre un elevato comfort di uso e, a causa del suo peso ridotto, non si nota quasi nulla sul polso. Nel complesso, e ‘ un buon braccialetto di Fitness, ma ha delle vere debolezze.

La misurazione del livello di Stress e della V2O, considerata innovativa dal fabbricante, è in pratica piuttosto discutibile, in quanto non è possibile comprendere intuitivamente come e quando le misurazioni vengono effettuate.

Il braccialetto di Fitness è teoricamente adatto a tutte le attività sportive e lo riconosce automaticamente. Tuttavia, preferiremmo raccomandare il braccialetto per i SELF-trackers/Autoptimatori e gli sportivi dilettanti, perché le funzioni sportive non funzionano così bene come ci si potrebbe divertire a lungo termine.

Un altro svantaggio è rappresentato dal Display, che a volte reagisce male, e dalla scarsa leggibilità del display, quando il sole è diretto. Anche questo rende ancora più difficile lo Sport.

Per questo, il Garmin Vivosmart 3 misura la frequenza cardiaca in modo molto preciso e non si indebolisce in uno Sport leggero. Il Display disabilitato ha una durata elevata della batteria compresa tra 5 e 6 giorni.

In conclusione, il Vivosmart 3 è ancora raccomandabile, ma al momento è ancora troppo costoso. Gli interessati dovrebbero vedere il lotto di Fitbit 2 o prendere Vivosmart HR. Non crediamo che un aggiornamento DELL’HR Vivosmart valga la pena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here